ULTIMISSIMA - RESTA AGGIORNATO

↑ Grab this Headline Animator

                              IL GIORNALE DEL FRIULI

IL GIORNALE DEL FRIULI / SFUEI DAL FRIÛL LIBAR L'informazione aggiornata in tempo reale e gratuita con più di 159mila pagine on line e più di 546mila lettori abituali. Il più diffuso e interattivo quotidiano on line del Nord Est con testa e mani libere. PER LA VOSTRA PUBBLICITA', PER RICHIEDERCI SERVIZI SPECIALI E OGNI ALTRA ESIGENZA TELEFONARE AI NUMERI 334 5084845 e 348 0057659 tutti i giorni dalle 7 alle 21. Potete inviarci i vostri sms. Li pubblicheremo se ritenuti di interesse per i lettori. Indirizzo unico di posta elettronica direttore@ilgiornaledelfriuli.net. PEC postmaster@pec.ilgiornaledelfriuli.net

Terzo fallimento Seleco, a casa in 97

ARTICOLO TRATTO PARZIALMENTE DA MESSAGGERO VENETO – RASSEGNA STAMPA

SABATO, 17 OTTOBRE 2009

 

Pagina 1 – Pordenone

 

Seleco, terzo fallimento: a casa 97 lavoratori

 

Depositata la sentenza sul crac di Smart tv. Il disavanzo ammontava a 25 milioni di euro

 

LA DOCCIA FREDDA

 

Marco Asquini, l’imprenditore che aveva tentato di risollevarne le sorti, ha sperato fino all’ultimo Il curatore: «Non c’era alcun acquirente e i componenti in magazzino sarebbero diventati rottami»

 

I DIPENDENTI

Sono in cassa integrazione

straordinaria dal 15 giugno

Dal 15 giugno 2010

scatterà la mobilità

di ELENA DEL GIUDICE

Era nell’aria, ma solo ieri, ad avvenuto deposito della sentenza, la notizia è diventata realtà. Smart tv, ovvero la società che aveva acquistato la Seleco dall’allora Formenti-Seleco spa, e che poi aveva modificato la propria denominazione in SuperFluo, è stata dichiarata fallita dal tribunale di Udine. Le ragioni nel decreto di revoca del concordato dei giudici Bottan, Pellizoni e Grisan: «non sussistono le condizioni per la prosecuzione della procedura di concordato, anche perchè lo stesso debitore ha presentato istanza di fallimento in proprio, sostanzialmente dando atto che la procedura non può essere portata a termine».

Logica conseguenza la sentenza di fallimento datata 9 ottobre 2009 e depositata ieri in cancelleria. L’udienza per l’esame dello stato passivo davanti al giudice delegato Gianfranco Pellizzoni, è stata già convocata per il 17 febbraio alle ore 11, e i creditori e i terzi che vantano diritti sulle cose in possesso della società, hanno tempo fino al 18 gennaio 2010 per la presentazione delle domande.

Tramonta così, e questa volta definitivamente, il “sogno” della Seleco, che lascia a casa un centinaio di dipendenti (per la precisione 97) in cassa integrazione straordinaria dal 15 giugno scorso e che vi resteranno fino al 14 giugno 2010, dopodiché saranno messi in mobilità.

(…)

Chiavi di ricerca: , , , ,

ULTIMISSIMA - RESTA AGGIORNATO

↑ Grab this Headline Animator

2 Commenti

  1. L’Italia affonda, affonda, gli imprenditori fanno i buchi, ma possibile che le aziende italiane non collaborino tra loro? Si poteva evitare sto fallimento, i prodotti non erano male. Mah….

  2. Ma ce ne fosse uno onesto!!!

Lascia un commento

Nota: i commenti sono sottoposti a moderazione, la pubblicazione potrebbe essere ritardata di qualche ora

Giornale del friuli