PortaleFVG

ULTIMISSIMA - RESTA AGGIORNATO

↑ Grab this Headline Animator

ilGiornaledelFriuli.net L'informazione aggiornata in tempo reale e gratuita con più di 159mila pagine on line e più di 546mila lettori abituali. Il più diffuso e interattivo quotidiano on line del Nord Est con testa e mani libere. PER LA VOSTRA PUBBLICITA', PER RICHIEDERCI SERVIZI SPECIALI E OGNI ALTRA ESIGENZA TELEFONARE AL NUMERO UNICO 348 0057659. Indirizzo unico di posta elettronica direttore@ilgiornaledelfriuli.net. Indirizzo di Posta Elettronica Certificata postmaster@pec.ilgiornaledelfriuli.net

Com’è bello, quando la crisi morde, finanziare studi sulle biblioteche della Mauritania. Questo ha fatto la Regione e questo è stato denunciato da Alberto di Caporiacco a Punto di Svista

Puntata n. 11 della trasmissione ideata, curata e condotta da Alberto di Caporiacco a Telefriuli. Era il 1. agosto 2009 quando il nostro direttore affrontò il tema della crisi economica, delle banche e… dei finanziamenti strampalati in tempi grami garantiti dalla Regione Friuli-Venezia Giulia con un’ideale staffetta tra due ex presidenti, Riccardo Illy e Renzo Tondo.

Creditori e debitori.

Buonasera. Questa sera esaminiamo un argomento torrido, proprio in tema con quella che è l’estate che stiamo vivendo in questi giorni di calura piuttosto insopportabile. Ed è il problema economico, ovvero le signore banche.
Parliamo di banche perché mai in un momento come questo, in cui la crisi economica morde, per rilanciare l’economia c’è bisogno di denari freschi che possono essere forniti soltanto dagli istituti di credito che, per definizione stessa, appunto, dovrebbero svolgere anche una funzione non soltanto lucrativa, ma anche sociale, di rilancio dell’economia, garantendo a tutti (o almeno a chi comunque dimostra una buona volontà e dimostra di non sperperare questi soldi, ma di volerli investire per il rilancio dell’economia) prestiti.
Ecco, in questi tempi avere un prestito da una banca non dico che sia pressoché impossibile, ma è estremamente difficile.
Tutto ciò mentre le banche, però, diffondono dati oltremodo lusinghieri su quello che è il proprio bilancio, il proprio andamento finanziario. E’ il caso recente di due istituti di credito che lavorano anche qui in Friuli-Venezia Giulia, che hanno diffuso i dati delle proprie semestrali di bilancio e questi dati sono eccezionalmente lusinghieri perché dimostrano un utile addirittura di 28 e 27 milioni, in un caso e nell’altro, di euro per il primo semestre 2009.
Quindi le banche prosperano, godono di una situazione invidiabile, possono permettersi di gestire i nostri depositi garantendoci un tasso zero, pressoché, o del tutto irrisorio. Invece prestano denaro a un tasso molto elevato o addirittura non lo prestano affatto.
Già, perché aleggia su tutto lo spettro di Basilea 2. Che cos’è questo Basilea 2? Sono dei parametri internazionali, in vigore da qualche tempo, che sostanzialmente consentono alla banca di negare i prestiti anche a persone che godono di situazioni patrimoniali o reddituali certamente che si elevano dalla media. Quindi la banca non rischia e preferisce non prestare denaro.
In momenti come questi in cui la crisi, come abbiamo detto, morde, ci sono poi strani accadimenti. E’ il caso di una delibera della giunta regionale. Una delibera a metà gestione tra quella di Riccardo Illy e quella di Renzo Tondo, nel senso che Riccardo Illy stipulò una convenzione con il Ministero degli affari esteri per… studiare le biblioteche della Mauritania. Il costo per l’erario regionale è di 140mila euro.
Bene, questa delibera – che è stata avviata nel 2007 e che avrebbe potuto essere tranquillamente cassata dalla giunta Tondo – invece è andata in porto. Questi 140mila euro verranno spesi. In tempi di crisi economica? Mah. Buonasera.

Print Friendly

ULTIMISSIMA - RESTA AGGIORNATO

↑ Grab this Headline Animator

Lascia un commento

Nota: i commenti sono sottoposti a moderazione, la pubblicazione potrebbe essere ritardata di qualche ora

Giornale del friuli