Come disintossicarsi con la Dieta Detox

Periodicamente il nostro organismo ha la necessità di disintossicarsi da scorie e tossine, particolarmente presenti dopo una vacanza durante la quale ti sei lasciato andare con l’alimentazione o durante le festività natalizie e pasquali quando si consumano cibi particolarmente calorici.

In linea di massima, il nostro corpo riesce ad effettuare autonomamente un’azione depurativa ma in taluni casi può essere conveniente seguire una dieta che permetta di aiutare a raggiungere il risultato sperato.

Oggi ti parleremo della dieta Detox, un particolare regime alimentare che sta diventando sempre più diffuso tra coloro che manifestano la necessità di depurare l’organismo.

Di seguito, cercheremo di spiegarti in cosa consiste, quali sono i principi su cui si basa il funzionamento, alcuni consigli ed eventuali controindicazioni, i cibi che possono essere assunti e quelli da evitare, per terminare con un esempio di dieta da seguire ogni settimana.

dieta detox

In cosa consiste la dieta Detox

I fattori che possono portarti a decidere di intraprendere una dieta depurativa Detox sono differenti e possono ricondursi ad un risveglio lento al mattino, ad una sensazione di testa pesante e di bocca amara, stanchezza continua, un mix di elementi che dovrebbe farti capire che è arrivato il momento di fare questa dieta.

La dieta Detox si è diffusa in misura sempre maggiore in virtù del fatto che promette risultati strabilianti nel giro di pochi giorni; in realtà la dieta Detox si caratterizza per essere un regime alimentare ipocalorico, cioè a basso contenuto di calorie, che si basa sull’uso di prodotti vegetali e acqua, escludendo totalmente cibi lavorati, di origine animale, nonché di bevande come alcol, té e caffé.

Pur essendo una dieta nel complesso equilibrata, che riesce ad apportare effetti benefici sull’organismo, bisogna prestare attenzione a non proseguire la dieta per periodi prolungati; le diete disintossicanti risultano estreme in quanto permettono il consumo solo di un numero limitato di alimenti, i quali abbinati anche alle calorie assunte molto basse, non garantiscono all’organismo di ricevere tutti i nutrienti necessari per assicurare al corpo uno stato di salute idoneo.

A tal proposito, ti indichiamo i risultati di uno studio che è stato portato avanti dalla British Dietetic Association (BDA) che mette in evidenza come l’organismo sia in grado già da solo di disintossicarsi eliminando scorie e tossine tramite gli organi deputati come fegato e reni.

Proprio questi organi sono quelli che ricevono l’aiuto maggiore grazie a una dieta Detox.

La maggior parte di queste diete prevedono un apporto calorico giornaliero compreso tra le 1000-1200 kilo calorie, attraverso l’assunzione di alimenti che permettono di eliminare le tossine accumulate nell’organismo e creando una sorta di inversione di tendenza nel sovraccarico delle stesse dovuta ad un regime alimentare non salutare, allo stress quotidiano e ad altri eventi come ad esempio l‘inquinamento atmosferico.

Cosa mangiare in una dieta detox

Come abbiamo accennato in precedenza, questo regime alimentare non deve essere seguito per parecchio tempo; generalmente la maggior parte dei nutrizionisti collocano questa dieta all’interno di un arco temporale che varia da un minimo di 3 giorni ad un massimo di una settimana, ma con le dovute cautele può essere seguita anche per un periodo più ampio.

La dieta disintossicante per 3 giorni non risulta essere particolarmente restrittiva e può essere seguita senza grosse difficoltà (a condizione ovviamente che ci metti il dovuto impegno).

dieta disintossicante

La cosa importante è quella di non prevedere un apporto giornaliero inferiore alle 1200 kilo calorie e assicurare all’organismo l’assunzione giusta di acqua in modo da evitare il rischio di acidosi. Per essere certi di seguire in maniera ottimale una dieta depurativa è opportuno che siano presenti i seguenti alimenti:

  • cibi e bevande antiossidanti come i frutti di bosco, i peperoni, le mandorle, il tè verde, le carote e il miele;
  • consumare in maniera elevata alimenti drenanti come ananas, cetrioli, sedano e carciofi;
  • prediligere alimenti a base di fibre o comunque preparati con cereali integrali in modo da rendere più celere l’azione depurativa dell’intestino;
  • prediligere anche alimenti a basso contenuto o del tutto privi di glutine come la quinoa, il grano saraceno e il mais.

Molto utili per garantire l’efficacia dell’azione depurativa sono le bevande preparate in casa; una di queste che apporta buoni risultati è un preparato a base di succo di limone, sciroppo d’acero, cannella e acqua da assumere durante un giorno della dieta al posto di un pasto. In alternativa, può essere assunta la mattina a digiuno prima di fare colazione, per poi seguire il normale regime alimentare previsto dalla dieta.

dieta-detox-verdura

I cibi da evitare nella dieta Detox

Ovviamente, in una dieta che si rispetti, come ad esempio nella famosa Dieta Dukan, ci sono anche degli alimenti che sono totalmente da evitare. Nella dieta Detox, c’è un elenco di alimenti che devono essere totalmente eliminati o comunque consumati in quantità molto modeste nel caso la dieta venga seguita per più di 3 giorni.

Nello specifico, gli alimenti sconsigliati sono i seguenti:

  • latticini e uova, come latte, yogurt, burro, panna, ricotta e gelati;
  • carne come pollo, vitello, manzo, maiale, affettati, salumi e molluschi;
  • glutine contenuto in cereali come orzo, segale, frumento kamut;
  • soia da tofu, latte e yogurt, salse e proteine di soia;
  • condimenti per carni ed insalate, maionese e ketchup;
  • bevande a base di caffeina;
  • bevande alcoliche e zuccherate;
  • alimenti ad elevato contenuto di grassi;
  • zuccheri e dolcificanti, specie di origine non naturale.

Possibili controindicazioni delle dieta detox

In linea di massima, un qualunque regime alimentare adottato per depurare l’organismo, eliminare le scorie e le tossine in eccesso e garantire anche una perdita di peso abbastanza veloce non dovrebbe portare a rischi per la salute.

In realtà, però, si è appurato che non è proprio così in quanto questa affermazione è valida in linea generale nei confronti di tutti quei soggetti che intraprendono una dieta depurativa partendo da una condizione fisica ottimale.

Per chi purtroppo presenta degli stati di salute compromessi o complicati dovrebbe forse seguire, nel lungo periodo una dieta bilanciata come la dieta mediterranea.

In alcuni casi, questa dieta è stata consigliata anche a persone che provenivano da cicli di chemioterapia per espellere appunto i residui dei farmaci assunti durante il trattamento; appare ovvio come per questi soggetti, che hanno invece necessità di una dieta altamente energetica, non sia il caso di adottare un regime alimentare a prevalente composizione di verdure. Si tratta in definitiva di un approccio alimentare particolarmente drastico che è opportuno seguire solo per un periodo di tempo limitato.

dieta-detox-frutta

Come depurare l’organismo con la dieta Detox: un esempio

Di seguito ti proponiamo uno schema alimentare da seguire per un periodo di 15 giorni, da ripetere per due settimane, e che assicura un effetto depurativo e che si basa su alimenti di origine vegetale quali cereali integrali, frutta, legumi e ortaggi.

Scopriamo quindi nel dettaglio come è composto questo esempio di dieta.

Lunedì

Il primo giorno di dieta è sicuramente quello più difficile da seguire ma partire con il piede giusto è fondamentale per ottenere risultati.

Colazione

a digiuno un bicchiere di acqua oligominerale alla quale dovrai aggiungere due cucchiaini di succo di mirtilli puro;
un vasetto di yogurt magro da 125 grammi;
due fette biscottate integrali sulle quali stendere un velo di confettura di fragole;
una tazza di tè verde senza aggiunta di zucchero o dolcificanti.

Spuntino

un frutto di stagione accompagnato da un bicchiere di spremuta di arance

Pranzo

60 grammi di riso integrale alla trevisana;
100 grammi di ricotta magra;
insalata di carciofi;
2 fette di pane integrale tostato.

Spuntino

un bicchiere di succo puro di mele e carote

Cena

50 grammi di ceci conditi con rosmarino;
30 grammi di pane integrale leggermente tostato;
insalata di cavolo con olio, limone e un pizzico di origano;
150 grammi di frutta cotta con delle scorze d’arancia;
una tazza di infuso con semi di finocchio senza aggiunta di zuccheri e dolcificanti.

Martedì

Colazione

a digiuno un bicchiere di acqua oligominerale alla quale dovrai aggiungere due cucchiaini di succo di mirtilli puro;
un vasetto di yogurt magro da 125 grammi;
due fette biscottate integrali sulle quali stendere un velo di confettura di fragole;
una tazza di tè verde senza aggiunta di zucchero o dolcificanti.

Spuntino

un frutto di stagione accompagnato da un bicchiere di spremuta di arance

Pranzo

60 grammi di pasta integrale con cime di rapa e peperoncino;
80 grammi di formaggio di soia alle erbe;
insalata di radicchio e carote;
2 fetta di pane integrale tostato;
una tazza di decotto di semi di finocchio senza aggiunta di zucchero o dolcificante.

Spuntino

un bicchiere di succo puro di mele e carote

Cena

un piatto di minestrone con farro;
insalata di lattughino;
finocchi al vapore con insalata;
2 fette di pane integrale leggermente tostata;
una mela cotta;
una tazza di tisana con semi di finocchio senza aggiunta di zucchero o dolcificante.

Mercoledì

Colazione

a digiuno un bicchiere di acqua oligominerale alla quale dovrai aggiungere due cucchiaini di succo di mirtilli puro;
un vasetto di yogurt magro da 125 grammi;
due fette biscottate integrali sulle quali stendere un velo di confettura di fragole;
una tazza di tè verde senza aggiunta di zucchero o dolcificanti.

Spuntino

un frutto di stagione accompagnato da un bicchiere di spremuta di arance

Pranzo

60 grammi di riso integrali con salsa di porri;
una cagliata fresca, possibilmente di peso non superiore ai 150 grammi;
2 fette di pane integrale tostato;
insalata di radicchio arricchita con foglie di cicoria rossa.

Spuntino

un bicchiere di succo puro di mele e carote

Cena

un piatto di minestra di verdure con germe di grano;
120 grammi di formaggio di soia condito con rosmarino;
un piatto di insalata di carote;
2 fette di pane integrale tostato;
una tazza di decotto di semi di finocchio senza zucchero e dolcificante.

Giovedì

Colazione

a digiuno un bicchiere di acqua oligominerale alla quale dovrai aggiungere due cucchiaini di succo di mirtilli puro;
un vasetto di yogurt magro da 125 grammi;
due fette biscottate integrali sulle quali stendere un velo di confettura di fragole;
una tazza di tè verde senza aggiunta di zucchero o dolcificanti.

Spuntino

un frutto di stagione accompagnato da un bicchiere di spremuta di arance

Pranzo

un piatto di 60 grammi di gnocchetti sardi con ricotta magra;
catalogna cotta al vapore con insalata verde;
insalata di radicchio con carciofi;
2 fette di pane integrale tostato.

Spuntino

un bicchiere di succo puro di mele e carote

Cena

un piatto di passato di zucca condito con olio e rosmarino con fondo di crostini di pane;
50 grammi di fagioli cannellini accompagnati con erbe aromatiche;
un piatto di insalata di lattuga;
2 fette di pane integrale tostato;
frutta cotta con scorze d’arancia;
una tazza di decotto di semi di finocchio.

Venerdì

Colazione

a digiuno un bicchiere di acqua oligominerale alla quale dovrai aggiungere due cucchiaini di succo di mirtilli puro;
un vasetto di yogurt magro da 125 grammi;
due fette biscottate integrali sulle quali stendere un velo di confettura di fragole;
una tazza di tè verde senza aggiunta di zucchero o dolcificanti.

Spuntino

un frutto di stagione accompagnato da un bicchiere di spremuta di arance

Pranzo

un piatto di 60 grammi di riso integrale con carciofi;
finocchi cotti al vapore accompagnati con insalata;
insalata di cicoria rossa accompagnata con cavolo cappuccio;
2 fette di pane integrale tostato.

Spuntino

un bicchiere di succo puro di mele e carote

Cena

un piatto di minestrone di verdure con aggiunta di lenticchie;
carote cotte al vapore con insalata;
un piatto di insalata di finocchi;
2 fette di pane integrale tostato;
una tazza di decotto di semi di finocchio.

Sabato

Colazione

a digiuno un bicchiere di acqua oligominerale alla quale dovrai aggiungere due cucchiaini di succo di mirtilli puro;
un vasetto di yogurt magro da 125 grammi;
due fette biscottate integrali sulle quali stendere un velo di confettura di fragole;
una tazza di tè verde senza aggiunta di zucchero o dolcificanti.

Spuntino

un frutto di stagione accompagnato da un bicchiere di spremuta di arance

Pranzo

un piatto con 60 grammi di riso integrale conditi con prezzemolo;
50 grammi di seitan accompagnato con rosmarino, porri e salvia;
un piatto di insalata di radicchio;
2 fette di pane integrale leggermente tostato.

Spuntino

un bicchiere di succo puro di mele e carote

Cena

un piatto di semolino fresco al profumo di prezzemolo;
una cagliata fresca;
un piatto di insalata di lattuga;
2 fette di pane integrale tostato
una tazza di decotto di semi di finocchio senza zucchero e dolcificante.

Domenica

Colazione

a digiuno un bicchiere di acqua oligominerale alla quale dovrai aggiungere due cucchiaini di succo di mirtilli puro;
un vasetto di yogurt magro da 125 grammi;
due fette biscottate integrali sulle quali stendere un velo di confettura di fragole;
una tazza di tè verde senza aggiunta di zucchero o dolcificanti.

Spuntino

un frutto di stagione accompagnata da un bicchiere di spremuta di arance

Pranzo

un piatto di maccheroncini con verdure;
50 grammi di ceci in umido conditi con rosmarino e salvia;
un piatto di insalata di radicchio con germogli freschi;
2 fette di pane integrale leggermente tostato;
una tazza di tisana con semi di finocchio.

Spuntino

un bicchiere di succo puro di mele e carote

Cena

sformato di ricotta con erbette;
insalata di carote con sedano;
2 fette di pane integrale leggermente tostato;
frutta cotta alle spezie;
una tazza di decotto di semi di finocchio.

Questo esempio di dieta detox previsto per una settimana può essere anche seguito per due settimane nell’ipotesi in cui tu voglia ottenere un effetto depurativo più forte, eliminando una quantità di scorie e tossine maggiore dal tuo organismo.

L’antitesi di una dieta disintossicante è un regime alimentare un po’ pesante per il sistema digerente e di eliminazione delle scorie come la Dieta Mima Digiuno oppure la Dieta Plank.

La dieta detox funziona davvero?

Questo forse è il principale interrogativo che ti poni prima di iniziare un regime alimentare basato sulla dieta Detox.

Come ti abbiamo più volte indicato, il nostro organismo è perfettamente in grado di poter eliminare in maniera autonoma le scorie e le tossine dal corpo.

Il fegato è il principale organo che è deputato a purificare l’organismo e non necessita di alcun alimento che garantisce una perfetta azione detossificante e purificante. Nello specifico esistono nutrienti che pur non avendo alcuna azione purificante possono supportare il fegato nella sua azione quotidiana di liberazione dalle tossine.

Diversamente, invece, la dieta Detox può essere considerata un ottimo rimedio per poter perdere peso. Il motivo è molto semplice e si può ricondurre a due elementi principali ossia il limitato apporto calorico e il consumo di alimenti e nutrienti ricchi di fibre e con un buon contenuto energetico.

Quanto fa perdere

Se una dieta Detox viene seguita in maniera corretta per 7 giorni continuativi ti può far arrivare a perdere fino a 4 Kg di peso; bisogna comunque precisare che nel caso la tua necessità principale sia quella di perdere peso è meglio programmare con attenzione alcuni punti e capire se la dieta Detox sia realmente confacente agli obiettivi che intendi raggiungere.

La dieta per poterti far dimagrire deve innanzitutto essere effettuata in modo che ci sia una perdita di peso non eccessiva e che sia a prevalenza di massa grassa e non muscolare; in secondo luogo che tu abbia la consapevolezza di dover cambiare le abitudini alimentari verso uno stile di vita più sano.

La dieta Detox non appare quindi in grado di rispettare questi parametri e la potrai utilizzare prevalentemente nel caso tu abbia necessità di disintossicare il tuo corpo dopo eccessi alimentari.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply