PortaleFVG

ULTIMISSIMA - RESTA AGGIORNATO

↑ Grab this Headline Animator

ilGiornaledelFriuli.net L'informazione aggiornata in tempo reale e gratuita con più di 159mila pagine on line e più di 546mila lettori abituali. Il più diffuso e interattivo quotidiano on line del Nord Est con testa e mani libere. PER LA VOSTRA PUBBLICITA', PER RICHIEDERCI SERVIZI SPECIALI E OGNI ALTRA ESIGENZA TELEFONARE AL NUMERO UNICO 348 0057659. Indirizzo unico di posta elettronica direttore@ilgiornaledelfriuli.net. Indirizzo di Posta Elettronica Certificata postmaster@pec.ilgiornaledelfriuli.net

Il gabbiano da 50 milioni di euro. Ripercorriamo tutti i Punto di Svista di Alberto di Caporiacco

Puntata n. 3 di Punto di Svista, la fortunata trasmissione ideata, curata e condotta dal nostro direttore Alberto di Caporiacco a Telefriuli. Eravamo il 6 giugno 2009…

 

Cari telespettatori buonasera, benvenuti a Punto di Svista.
Questa settimana non possiamo parlare di politica, voi sapete benissimo che è imminente – anzi, i seggi sono già aperti – l’appuntamento elettorale delle elezioni europee ed amministrative nel Friuli-Venezia Giulia.
Quindi, per questa settimana parliamo di qualche cosa d’altro e parliamo di viabilità. Viabilità in quanto venerdì 12 giugno ci sarà un importante evento che riguarda la nostra regione: l’apertura del nuovo casello autostradale (dell’autostrada A4) in località Ronchis che è dedicato a coloro i quali vanno e vengono nella città delle vacanze per antonomasia che è Lignano Sabbiadoro.
Ecco, questa opera – è uscita una notizia di agenzia la settimana scorsa – è un’opera che costa, tutto compreso, 50 milioni di euro. Sì, avete sentito proprio bene, 50 milioni di euro: un investimento evidentemente molto rilevante.
Io ho voluto fare una operazione, cioè confrontare i costi di questo nuovo casello autostradale, che è un’opera chiaramente importante, ma piuttosto limitata, con quelli che sono i costi del Passante di Mestre.
E allora, andiamo a vedere i costi del Passante di Mestre: 864 milioni di euro il costo complessivo del Passante di Mestre per 32,3 km. di lunghezza e tutta una serie di opere collaterali quali attraversamenti fluviali (addirittura 15), 8 gallerie, 4 viadotti. Sono stati realizzati tre nuovi caselli autostradali e sono stati spostati altri tre caselli preesistenti. Sono stati realizzati dei sifoni d’acqua. Pensate soltanto che ci sono stati 12 comuni interessati che hanno ovviamente subito espropri e, ovviamente, si è dovuto indennizzare i cittadini per questa operazione di esproprio: sono stati portati via dei terreni.
Ecco, io ho voluto fare una comparazione tra i costi di un casello autostradale, per quanto bello, per quanto avveniristico con queste ali da gabbiano del costo di 50 milioni di euro e un’intera opera ciclopica quale è stata il Passante di Mestre che è costato 864 milioni di euro. Mi direte: le due opere non sono comparabili, una è piccola e una è grande. Però, a mio modo di vedere, questo casello autostradale è costato troppo.
Mi si dirà: non sono soldi pubblici perché Autovie Venete è una Spa, introita i soldi dei pedaggi autostradali. Però, chiaramente una riflessione da cittadini ce la dobbiamo porre. Era giustificata una spesa così ingente?
Buonasera.

Print Friendly
Chiavi di ricerca: , , , ,

ULTIMISSIMA - RESTA AGGIORNATO

↑ Grab this Headline Animator

Lascia un commento

Nota: i commenti sono sottoposti a moderazione, la pubblicazione potrebbe essere ritardata di qualche ora

Giornale del friuli