PortaleFVG

ULTIMISSIMA - RESTA AGGIORNATO

↑ Grab this Headline Animator

ilGiornaledelFriuli.net L'informazione aggiornata in tempo reale e gratuita con più di 159mila pagine on line e più di 546mila lettori abituali. Il più diffuso e interattivo quotidiano on line del Nord Est con testa e mani libere. PER LA VOSTRA PUBBLICITA', PER RICHIEDERCI SERVIZI SPECIALI E OGNI ALTRA ESIGENZA TELEFONARE AL NUMERO UNICO 348 0057659. Indirizzo unico di posta elettronica direttore@ilgiornaledelfriuli.net. Indirizzo di Posta Elettronica Certificata postmaster@pec.ilgiornaledelfriuli.net

I collegamenti stradali terrificanti tra i capoluoghi del Friuli storico. Siamo l’unica regione che pensa a far scorrazzare velocemente i foresti sul suo territorio e non bada a mettere in rete i suoi capoluoghi. Così Alberto di Caporiacco a Punto di Svista

E non è che la situazione dal 18 luglio 2009 (data della puntata di Punto di Svista, trasmissione ideata, curata e condotta da Alberto di Caporiacco a Telefriuli) la situazione sia migliorata di molto. E’ stato realizzato in maniera più seria il raccordo Gorizia-Villesse e aggiungiamo qualche rotatoria sulla statale Gorizia-Udine. I tempi di percorrenza sono diminuiti? Invitiamo tutti i nostri lettori a verificarlo sul campo, inviandoci i dati di cui disporranno. Li pubblicheremo.

Raggiungere in auto Udine da Gorizia? E’ un’impresa da Indiana Jones.

Buonasera. Anche oggi una puntata dedicata alla viabilità. Ricordiamo che l’assessore alle infrastrutture stradali della Regione Friuli-Venezia Giulia Riccardo Riccardi ha annunciato recentemente dei lavori di potenziamento della rete stradale.
Già in una puntata precedente ci siamo occupati di quanto la viabilità sia carente per quanto riguarda i collegamenti tra i tre capoluoghi del Friuli storico: Gorizia, Udine e Pordenone. In una scorsa trasmissione vi abbiamo raccontato il nostro viaggio allucinante per raggiungere Pordenone. Questa settimana vi raccontiamo un altro viaggio, altrettanto allucinante, per raggiungere Gorizia.
Voi sapete che Udine può essere raggiunta da Gorizia essenzialmente in due modi: il modo più razionale è quello di fare la strada statale, attraverso Cormons, poi Villanova dello Judrio, San Giovanni al Natisone, Manzano, fino ad arrivare a Udine. Il modo più irrazionale, ma che teoricamente – noi ci siamo posti il problema – potrebbe anche essere più veloce e più agevole è quello, da Gorizia, di andare giù a Villesse, attraverso quel raccordo, che però ha un limite fisso di 80 chilometri all’ora, fare il pezzo di autostrada da Villesse a Palmanova, risalire da Palmanova a Udine Sud, sempre in autostrada.
Bene, abbiamo fatto questo esame con la nostra autovettura. Questi sono i risultati: la strada normale. Per strada normale noi ci abbiamo messo 52 minuti per fare 39 chilometri. Quindi, come vedete, una media assolutamente ridicola, di molto inferiore ai 60 chilometri orari. In autostrada non è andata assolutamente meglio perché i chilometri sono saliti da 39 a 53, quindi ce n’è 14 in più e avevamo ragione a ritenere che fosse un giro vizioso questo di andare a Villesse e poi da Villesse a Palmanova e risalire a Udine. Il tempo? 46 minuti. Quindi, anche in questo caso – come già verificatosi nel caso della Udine-Pordenone – la velocità che si riesce ad acquisire in autostrada non ripaga l’automobilista, il quale guadagna soltanto 6 minuti (da 52 a 46) per fare il percorso da Gorizia a Udine, anziché per la strada normale, in autostrada.
Noi riteniamo che questi tempi di collegamento tra i tre capoluoghi del Friuli storico siano assolutamente scandalosi. La nostra regione, per essere una regione evoluta e per essere una regione veramente efficiente, deve mettere in rete quelli che sono i capoluoghi provinciali del Friuli storico. E’ inutile che si pensi a potenziare un altro tipo di viabilità quando i collegamenti primari tra le dorsali, le città dorsali del Friuli storico vengono a mancare o sono assolutamente carenti. Buonasera.

Print Friendly

ULTIMISSIMA - RESTA AGGIORNATO

↑ Grab this Headline Animator

Lascia un commento

Nota: i commenti sono sottoposti a moderazione, la pubblicazione potrebbe essere ritardata di qualche ora

Giornale del friuli