PortaleFVG

ULTIMISSIMA - RESTA AGGIORNATO

↑ Grab this Headline Animator

ilGiornaledelFriuli.net L'informazione aggiornata in tempo reale e gratuita con più di 159mila pagine on line e più di 546mila lettori abituali. Il più diffuso e interattivo quotidiano on line del Nord Est con testa e mani libere. PER LA VOSTRA PUBBLICITA', PER RICHIEDERCI SERVIZI SPECIALI E OGNI ALTRA ESIGENZA TELEFONARE AL NUMERO UNICO 348 0057659. Indirizzo unico di posta elettronica direttore@ilgiornaledelfriuli.net. Indirizzo di Posta Elettronica Certificata postmaster@pec.ilgiornaledelfriuli.net

Il Presidente dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti Vincenzo Iacopino denunciato per calunnia dal direttore Alberto di Caporiacco

Il direttore del nostro giornale Alberto di Caporiacco

Il direttore del nostro giornale Alberto di Caporiacco

Il nostro direttore Alberto di Caporiacco ha denunciato per il reato di calunnia, con richiesta di apertura di un procedimento disciplinare, il Presidente dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti Vincenzo Iacopino.

Risponde del reato di calunnia, ai sensi dell’art. 368 c.p. “chiunque, con denunzia, querela, richiesta o istanza, anche se anonima o sotto falso nome, diretta all’Autorità giudiziaria o ad un’altra Autorità che a quella abbia obbligo di riferirne, incolpa di un reato qualcuno che è innocente, ovvero simula a carico di lui le tracce di un reato.”

Nella fattispecie Alberto di Caporiacco contesta a Iacopino di avere inoltrato una nota prot. n. 5546/at datata Roma 15 luglio 2015 alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Udine e alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trieste. Iacopino lumeggia che un corso per giornalisti pubblicisti organizzato dal nostro giornale sia illegale e, addirittura, configuri un’ipotesi di reato.

images-Vincenzo_Iacopino_139506464

Il presidente dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti Vincenzo Iacopino

Iacopino (o chi per lui) non ha svolto alcun accertamento interfacciandosi direttamente con il nostro quotidiano e richiedendo spiegazioni (che gli sarebbero senz’altro state date), ma ha preferito partire in quarta con le segnalazioni di che trattasi, con l’evidente intento di far aprire una indagine a carico de “Il Giornale del Friuli” e, si presume, in particolare a carico del direttore Alberto di Caporiacco.

Del tutto scorretto e parziale l’atteggiamento di Iacopino che, violando i doveri di segretezza e riservatezza nei confronti di un collega e parteggiando smaccatamente in favore della testata giornalistica Sardegnareporter.it, alla quale la nota prot. n. 5546/at è stata evidentemente ceduta con finalità di pubblicazione (tant’è che da questa è stata riprodotta in data odierna), viene meno al principio di imparzialità che sottende all’esercizio di un’alta carica quale è quella di Presidente dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti. Ed è per questo motivo, infatti, che Alberto di Caporiacco ha richiesto al Consiglio Nazionale dell’Ordine l’immediata apertura di un procedimento disciplinare a carico del parziale Presidente.

Considerando del tutto risibili le accuse mosse in danno de “Il Giornale del Friuli”, Alberto di Caporiacco ha già avanzato formale richiesta di presentazione spontanea ex art. 374 c.p.p. sia alla Procura di Udine che a quella di Trieste. L’art. 374 c.p.p., infatti, recita: “Chi ha notizia che nei suoi confronti sono svolte indagini, ha facoltà di presentarsi al pubblico ministero e di rilasciare dichiarazioni.”

Essendo l’esercizio dell’azione penale un atto dovuto, i casi sono due (tertium non datur):

CASO 1

La farsesca segnalazione di Iacopino è stata tosto archiviata dalle Procure udinese e triestina, come meriterebbe visto che il Presidente dell’Ordine dimostra di procedere a tentoni, dimostrandosi nemmeno in grado di ipotizzare un reato.

CASO 2

Devono essere stati aperti due fascicoli (o almeno uno, visto che la sede legale e operativa del giornale si trova in località territorialmente riconducibile alla circoscrizione giudiziaria di Udine). Di fronte alla richiesta di presentazione spontanea il o i PM titolari delle indagini dovranno necessariamente ascoltare di Caporiacco o comunicargli che non c’è nulla a suo carico. In questa seconda ipotesi si configurerebbe l’evidente fatto di una sgangherata segnalazione del Presidente dell’Ordine, non tenuta in alcuna considerazione dall’Autorità Giudiziaria per l’assoluta insussistenza di qualsiasi ipotesi di reato. Quindi concretando la reale intenzione di Iacopino di nuocere a “Il Giornale del Friuli” e ad Alberto di Caporiacco in particolare.

Alberto di Caporiacco – che dichiara di non conoscere personalmente Vincenzo Iacopino, la cui notorietà è dovuta alla perfetta omonimia con un giocatore di calcio che ha disputato l’ultimo campionato nella Pro Sesto in Serie D – in ogni caso non si ferma qui, ma richiederà immediatamente anche di entrare in possesso di due certificati ex art. 335 c.p.p., uno relativo a Udine e uno a Trieste, dai quali si evincono le iscrizioni a carico di una persona, sia nel ruolo di sottoposto ad indagini che di persona offesa.

Posto che la segnalazione di Iacopino è stata inviata anche al Consiglio Regionale dell’Ordine dei Giornalisti Friuli-Venezia Giulia, di Caporiacco ha pronta una iniziativa anche nei confronti del medesimo, ai fini di conoscere se – a sua insaputa – sia stato aperto un procedimento disciplinare.

Naturalmente Il Giornale del Friuli prosegue a garantire il supporto a tutti coloro i quali sono interessati a utilizzare il quotidiano come ‘palestra’ per l’ottenimento dell’iscrizione all’Ordine, pubblicando articoli firmati che saranno regolarmente retribuiti con la fruizione di servizi di assistenza e tutoraggio forniti dal nostro giornale. Il corso sta proseguendo con successo e soddisfazione dei partecipanti, nonostante le perplessità del Presidente dell’Ordine Nazionale Vincenzo Iacopino che, invece di chiedere spiegazioni direttamente alla nostra testata, preferisce rivestire i panni di delatore esercitando in maniera parziale e capziosa il suo ruolo presidenziale.

Anzi, da domani sarà presente un articolo in prima pagina con descritte tutte le modalità per la pubblicazione di articoli firmati sul nostro quotidiano. Alla faccia di chi ci vuol male e di chi teme il nostro inarrestabile successo editoriale.

 

Print Friendly

ULTIMISSIMA - RESTA AGGIORNATO

↑ Grab this Headline Animator

Lascia un commento

Nota: i commenti sono sottoposti a moderazione, la pubblicazione potrebbe essere ritardata di qualche ora

Giornale del friuli